Under 17: Gardolo A-Villazzano A: 65-64

Come diceva il vecchio saggio “meglio tardi che mai”… e quindi eccomi qui, dopo una settimana, a scrivere qualcosa in merito alla bellissima partita svoltasi sabato scorso alle “Piga”.
Direi che si è disputata una delle partite più emozionanti e belle nella mia vita da coach, una partita incredibile; come l’anno scorso spalti gremiti (ma perché alle altre partite non ci “caga” mai nessuno???!! ), soprattutto a partita già iniziata, la posta in palio, come l’anno scorso, era molto alta, il primato in classifica.

La tensione era alta, ma nonostante questo i nostri ragazzi partivano bene e ci trovavamo subito in vantaggio, ma il Villazzano reagiva subito e terminava il primo quarto in vantaggio, 20 a 15; iniziavano le prime rotazioni delle panchine e la partita rimaneva molto equilibrata, all’intervallo ci trovavamo in svantaggio di 7 punti, 34 a 27, quindi ancora nettamente in partita.
All’inizio del terzo quarto coach Lanza metteva subito una difesa a zona che creava non poche difficoltà ai nostri ragazzi che faticavano ad andare a canestro; allo stesso tempo il coach gardoloto tentava tutte le mosse possibili: cambi di difesa, time out ecc…ma il risultato alla fine del terzo quarto ci vedeva nettamente in svantaggio, sotto di ben 14 punti, 50 a 36; la partita sembrava finita, ma il coach gardoloto rimetteva un quintetto veloce provando un pressing a tutto campo che dava i suoi frutti minuto dopo minuto; il nostro capitano Daniel, con l’aiuto del folletto Giulio, recuperavano un sacco di palloni che venivano tramutati in canestri e a questo punto arrivavamo molto vicini agli avversari, e i nostri ragazzi in campo ci credevano e venivano supportati dai due allenatori, dai compagni in panchina ma soprattutto, da un pubblico molto corretto che finalmente pensava ad incitare più i ragazzi che ad insultare, come succede spesso ultimamente, gli arbitri!
A questo punto si giocavano la partita punto a punto; gli ultimi 9 secondi erano da cardiopalma, eravamo sopra di 2 punti con il nostro Marto in lunetta per 2 tiri, ne realizzava solo 1 dei 2 dimostrando comunque grande freddezza, Nadalini tentava un tiro da 2, sbagliava, un giocatore del Villazzano riusciva a realizzare con un tap in subendo anche fallo; a 2 secondi dal termine si trovava in lunetta con in mano non più un pallone da basket ma una palla medica; per nostra fortuna sbagliava il tiro e la partita terminava con la nostra vittoria con un’invasione di campo di tutto il pubblico che aveva vissuto insieme a tutti noi questa emozionante partita.
Credo che, come all’andata, tutte e 2 le squadre si siano dimostrate all’altezza e mi sento di applaudire tutti i ragazzi, anche il Villazzano, perché hanno giocato in maniera corretta dando tutto quello che potevano per cercare di vincere la partita; credo che poi in questi finali serva un pizzico di fortuna e noi l’abbiamo avuta; mi sembra giusto però elogiare i miei ragazzi perché nel momento in cui la partita sembrava persa, loro ci hanno creduto e hanno combattuto. Sicuramente è stata una grande prova collettiva, però permettetemi di nominare il nostro capitano Daniel, che molto spesso litiga dalla linea della carità, ma ha una forza d’animo e una voglia di vincere pazzesca, e nell’ultimo quarto ha sfoggiato una prestazione incredibile che ha permesso di ricucire uno strappo molto ampio (un po’ come un certo Luk…non so se lo conoscete…).
Ringrazio tutte le persone che ci sono state vicine incitando i ragazzi durante la partita, ora dovremo continuare ad allenarci duramente senza mollare mai…. Perché la strada è ancora lunga.
Rizzo

Mattedi L. 2, Mattedi G. 6, Amante, Trivarelli 5, Dallabetta 20, Martorano 10, Ambrosi, Aquilini, Fiamozzi, Bertoluzza 11, Segalla 7, Borgogno 4.

logo-basket-gardolo.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.