Under 17A: finisce con un secondo posto

rizzo.jpg

ARCO – GARDOLO A: 68 – 59
Mattedi G. 4, Mattedi L., Amante, Trivarelli 7, Dallabetta 12, Martorano 2, Ambrosi 5, Aquilini ne, Fiammozzi, Bertoluzza 18, Segalla 7, Leitempergher 4.
3 punti: Dallabetta 1, Bertoluzza 1.

Purtroppo il dovere mi chiama e mi trovo “costretto” a scrivere qualcosa anche su questa partita. Ho dovuto aspettare qualche giorno per smaltire la delusione dell’ennesimo secondo posto, sembrava l’anno buono dopo le due vittorie sul Villazzano, e invece l’Arco ci ha rovinato la festa. Sicuramente la squadra arcense era nettamente più forte di noi dal punto di vista fisico, ma sono convinto che avremmo potuto portare a casa questa partita: troppi canestri facili sbagliati da sotto.

In breve la cronaca della partita: buona partenza dei nostri che però sbagliano qualche canestro di troppo da sotto, il primo parziale termina 16 a 8 per gli avversari. Nel secondo quarto c’è una buona reazione dei nostri e si va al riposo ancora in partita, sotto di soli 5 punti. Nel terzo quarto riusciamo a ricucire lo strappo arrivando sul 34 pari; poi gli arcensi riescono a scavare un gap di 10 punti che risulterà irrecuperabile e la partita terminerà 68 a 59: Così, per il secondo anno consecutivo, ci troviamo primi in classifica a pari punti con un’altra squadra, ma in realtà secondi per gli scontri diretti; meglio così che ultimi, però sicuramente c’è un grosso rammarico e una grossa delusione perché quest’anno si sarebbe potuto fare quel qualcosa in più.

GARDOLO A – S. MARCO ROVERETO: 85 – 50
Mattedi G. 2, Mattedi L. 8, Amante 4, Trivarelli 12, Dallabetta 5, Martorano 10, Aquilini 4, Fiammozzi 6, Segalla 6, Borgogno 15, Leitempergher 12.
3 punti: Trivarelli 1, Segalla 1, Borgogno 1.

Primo quarto molto equilibrato e in cui i nostri avversari giocavano alla pari con noi, ci vedeva comunque in vantaggio di 4 punti, 14 a 10; il secondo quarto iniziava sulla falsa riga e la partita proseguiva all’insegna dell’equilibrio; negli ultimi 3 minuti del secondo quarto i nostri riuscivano a scavare un piccolo gap che ci permetteva di andare al riposo più tranquilli, sopra di 9 punti, 34 a 25.
Nel terzo quarto i nostri ragazzi inserivano il turbo e il parziale del quarto era 27 a 12 e ci permetteva di iniziare l’ultimo quarto con un buon vantaggio e con tranquillità.
Negli ultimi minuti il coach gardoloto cambiava uno alla volta tutti i ragazzi del ’93 per dar loro una “standing ovation” e una piccola passerella davanti al proprio pubblico; l’ultimo ad uscire era il nostro capitano Daniel; peccato che il pubblico non si accorgeva di questa idea geniale del coach gardoloto….
Conclusa anche quest’anno la stagiona, per la seconda volta consecutiva finiamo primi in classifica con gli stessi punti di un’altra squadra, ma purtroppo secondi per gli scontri diretti. Che volete che vi dica: un certo Ancelotti arrivava sempre secondo, poi ha cambiato squadra e ha iniziato a vincere… vorrà dire qualcosa???!!!
Ai posteri l’ardua sentenza.

Vorrei infine ringraziare tutto le persone che sono venute ad Arco e hanno urlato a squarciagola per tutta la partita per sostenere la nostra squadra.
Credo che questo gruppo, dal punto di vista dell’unione e dello spogliatoio, sia probabilmente il migliore che io abbia mai allenato; l’innesto dei nuovi giocatori del 1994 con i ragazzi del 1993 ha aiutato a rafforzare un gruppo già molto unico; sicuramente la forza di questo gruppo sta soprattutto nell’amicizia che c’è al di fuori delle partite giocate.
Dopo 4 anni con loro, è arrivato il momento di lasciare i ragazzi del 1993 ad un altro coach, magari più capace e che possa portarli finalmente a vincere un campionato; volevo sfruttare la possibilità che ho di scrivere sul sito ringraziandoli per tutto quello che mi hanno dato in questi 4 anni e scusandomi se a volte li ho maltrattati. Nonostante non siamo riusciti a vincere, sono stati per me 4 anni bellissimi, sia dal punto di vista tecnico, ma soprattutto dal punto di vista umano.
Spero che possano continuare a giocare e soprattutto a divertirsi come hanno fatto durante i nostri allenamenti e partite.
Scusate se mi dilungo, ma vorrei anche ringraziare il mio vice Simone, per la pazienza che ha avuto nel sopportarmi (magari con lui ci ritroveremo). Vorrei ringraziare ovviamente anche gli altri giocatori della mia squadra dell’annata ’94: anche loro ovviamente mi hanno dato tantissimo; grazie agli altri under 17 open che hanno partecipato ai nostri allenamenti.
Per ultimo vorrei ringraziare i genitori dei ragazzi, in particolare alcune mamme, con le quali è nato un bellissimo rapporto di amicizia al di fuori del basket.
Ora si proseguirà con il torneo dell’amicizia alle Pigarelli… ed a tifare per i playoff della serie D.
Ciao Rizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.