Gardolo 82 – Charly Merano 52

OTT
22
2016

Punti segnati

CROVO DAVIDE 9
SCAGLIARINI GIOVANNI 11
ZAMPIERO ERMANNO 6
ANGELINI PIERO 0
DALLABETTA MICHAEL 14
BALAARA ANGELO 14
LAZZAROTTO TOMMASO 6
PERENZONI STEFANO 8
SPAGNOLO THOMAS 0
SISSA GIANMARIA 14

Commento:

Il campionato di Serie D comincia con una vittoria per il Gardolo, che sconfigge tra le mura amiche il Charly Merano, privo di qualche pedina importante.

Al via i gialloblu mettono in campo una buona intensità difensiva che permette di portarsi in vantaggio sul 9-2. L’attacco gira bene con i canestri di Sissa, Crovo, Scagliarini e Dallabetta, ma Merano rimane in scia e grazie a due canestri nei secondi finali del tempo si porta a 5 lunghezze dai padroni di casa. Nel secondo quarto ancora Dallabetta e due canestri di Perenzoni portano i gardoloti sul 27-20. Ma qui la squadra inizia a disunirsi sia in attacco che in difesa permettendo a Merano di rientrare e andare alla pausa lunga in vantaggio 29-30.

Il ritorno in campo ritrova però un Gardolo attento e aggressivo difensivamente e in due minuti si porta avanti sul 36-30. Merano fatica, i gialloblu ne approfittano e arrivando al 50-32 grazie  a 4 conclusioni dalla lunga distanza. Merano ricomincia a trovare il canestro, ma 6 punti consecutivi di Balaara e 5 di Lazzarotto portano il Gardolo alla fine del quarto sul 61-44. Nell’ultima frazione i gialloblu mantengono un buon atteggiamento difensivo e riescono ad andare a segno con costanza anche contro la zona meranese. I punti e il lavoro nel colorato di Perenzoni e la difesa e i rimbalzi di capitan Zampiero fanno allungare il Gardolo fino al +20. Le triple di Sissa e Crovo e un paio di giocate di Balaara portano i gialloblu fino all’82-52 finale.

Parziali:
21-16, 29-30, 61-44, 82-52

Charly: Tirello 7, Bottonelli 15, Tomissich 5, Gennaro, Cominelli 2, Reolon ne, Zanette, Stefanovich 8, Diouf 15.

Tiri da 3 punti:
Gardolo 9: Sissa 2, Crovo 2, Dallabetta 2, Scagliarini 1 Balaara 1, Lazzarotto 1
Charly 2: Tirello 1, Tomissich 1

Usciti per falli: nessuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.