Bc Gardolo 74 – Europa Bolzano 66

Il Gardolo supera in casa l’Europa Bolzano. Partono bene gli ospiti che nel primo quarto riescono a portarsi avanti fino alla doppia cifra di vantaggio, ma i gardoloti reagiscono e con le conclusioni dalla distanza di Gambino e Fabio Savoia si riportano a contatto chiudendo a -2 il primo quarto. Nel secondo periodo il Gardolo mette la testa avanti grazie a 8 punti consecutivi di Rangoni e alle giocate di Trivarelli e Valer, andando al riposo sul 42-37. Al ritorno in campo i gialloblu allungano trovando la doppia cifra di vantaggio, ma negli ultimi minuti il Gardolo perde lucidità e gli ospiti recuperano tornando sul -5. All’inizio dell’ultimo quarto il Gardolo fatica ancora in attacco e i bolzanini ne approfittano portandosi a condurre la partita. I gardoloti sono bravi a reagire: alcune belle giocate della coppia Valer-Gambino permettono prima ai padroni di casa di tornare in vantaggio e poi di allungare, chiudendo senza patemi fino al 74-66 finale.

Parziali: 19-21, 42-37, 58-53, 74-66

Europa Bolzano: Santangelo 6, De Castro 9, Basile 10, Trenti 2, Boldrin 2, Picuno 4, Pastorelli, Marchetto 18, Maltauro 11, Prescianotto ne, Marcon 4. All. Sow

Tira da 3 punti:

Gardolo 8 (Savoia F. 3, Gambino 2, Rangoni 2, Trivarelli 1)

Europa Bolzano 3 (Maltauro 2, De Castro 1)

usciti per falli: nessuno

Basket Pergine 77 – Bc Gardolo 41

Coach Rizzo prende nuovamente in mano le redini degli U16 gardoloti nella trasferta di Pergine, che vede i gialloblu affrontare la terza squadra del campionato.

L’impatto degli ospiti sulla partita è positivo e sebbene la difesa non sia sempre attenta, alcune azioni in velocità ci permettono di rimanere a contatto : 10-9 a metà del primo quarto. Nei minuti successivi il Gardolo spegne la luce, la difesa concede ampi spazi e l’attacco non riesce a concretizzare; dopo 10 minuti il punteggio è 25 a 9 per i padroni di casa. L’11-11 del secondo parziale non riflette la reale situazione in campo: i valsuganotti danno l’impressione di essere più pronti e reattivi, e mostrano un gioco d’attacco meglio organizzato. 36-21 a metà gara. Nel secondo tempo la tendenza non cambia, in difesa e a rimbalzo non riusciamo ad essere incisivi e in attacco la frenesia e le difficili soluzioni personali la fanno da padroni; il tabellone al quarantesimo segna 77-41.

La speranza è che una sconfitta come questa ci aiuti a metterci in discussione, a renderci consapevoli che abbiamo molto da migliorare. Dobbiamo capire che fino a che l’atteggiamento ad allenamento rimarrà di sufficienza, difficilmente riusciremo ad impensierire le prime in classifica. L’orgoglio deve portarci ad avere più fame di vittoria, più grinta in campo e lavorare per vincere di squadra, evitando di focalizzare l’attenzione sulla propria prestazione personale.

Prossimo appuntamento sabato 17 febbraio alle 17.30 al PalaGardolo, per ribaltare la sconfitta dell’andata contro Junior Bk Rovereto.

Davide