Apecheronza Avio 98 – Gardolo 81

DIC
07
2013
Punti segnati

ROSSI LUCA 6
DELLAI MATTEO 28
AMBROSI LUCA 2
VERONESI FABIO 2
BUFFA ROBERTO 17
HAMOUDI BACHIR 4
RUSU VICTOR 6
AMORTH MATTEO 1
BALDESSARI PIETRO 0
SIMIC PETAR 3
PANIZZA LUCA 4
ZOUITA SAMIR 9
Commento:
La prima giornata del girone di ritorno, ci vede affrontare la seconda forza del campionato. Partita difficile,ma che arriva dopo la bella prestazione a Riva. Squadra quasi al completo, anche se con qualche giocatore non ancora ristabilito.Sappiamo quali difficoltà andremo ad incontrare, una squadra che tiene alto il ritmo, atletica e più alta di noi. La settimana di allenamenti si è svolta regolarmente, continuando con il programma tecnico che abbiamo stabilito con Simone, che da precedenza in questo momento ai fondamentali, piuttosto che alla risoluzione di alcune situazioni tattiche. Cerchiamo di creare un gruppo, il più omogeneo possibile, tralasciando i risultati nella convinzione che già nella prossima stagione si possa vedere una squadra che gioca un basket più maturo. Palla a due, e subito Avio impone il proprio gioco, piazzando un 8 a 0, prima di vedere un nostro canestro. Avio non molla, anzi continua a tenere alta la pressione difensiva, cosa che permette facili conclusioni. Da parte nostra manca molta lucidità e grinta, quasi un timore reverenziale di fronte agli avversari, che si tramuta in un parziale che si chiude sul 33 a 17 per gli “apini”. Praticamente doppiati. Nel secondo quarto c’è una reazione, grazie ad una difesa un po’ più aggressiva, e un gioco veloce in attacco. Avio cala e commette molti errori, e questo ci permette di piazzare un parziale di 26-14, con il quale rientriamo in partita ed andiamo al riposo sul 47 a 43. Praticamente rientrati in partita. Nel terzo quarto,succede quello che per noi è una costante, ovvero l’incapacità di giocare con il punteggio in bilico, andando in confusione e cosa ancor più grave, non difendendo. La squadra di casa ha buon gioco e torna a comandare con autorità,senza nessuna flessione, riportando il distacco alla doppia cifra. Con il tabellone che riporta il punteggio di 79 a 63, arriviamo all’ultimo quarto. Un ultimo quarto che diventa passerella, dove le difese di entrambe le squadre non si vedono, (per noi una costante, per Avio molto meno), e regna molta confusione. La partita viene portata a casa con merito dall’Apecheronza, squadra ben impostata, e dove ognuno porta il suo mattoncino. Chiunque entra, lo fa con grinta e con determinazione, a differenza nostra, dove molti giocatori hanno timore nel giocare, sembrano estranei in campo, mentre altri pensano solo a segnare canestro senza rendersi conto quanto la difesa e i rimbalzi siano importanti. Impariamo da squadre come Villazzano e Avio, difesa forte e tanta corsa. Tutti assieme. Come una squadra. Come ho sempre sostenuto: RISPETTO MA NON PAURA. Anche questa partita dimostra come a molti giocatori manchi l’esperienza in campo, di giocare in partite punto a punto, anzi per molti anche quella solo di giocare. Questo può essere un alibi, ma non nascondiamoci per quanto riguarda l’atteggiamento difensivo. Questo è solo atteggiamento mentale, voler rendere difficile al proprio avversario fare un passaggio, palleggiare per non parlare andare a canestro. In questo momento questa è la differenza macroscopica tra noi e le altre squadre. Il terzo posto è ancora raggiungibile, al momento in cui scrivo,ma dobbiamo cambiare atteggiamento. Tutti quanti. Ora aspettiamo Villazzano, e già contro di loro vogliamo vedere un cambiamento, molto probabilmente non si vince, ma dobbiamo uscire dal campo consapevoli di aver dato tutto quello che era nelle nostre possibilità. Manuel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.