Gardolo 56 – CUS 65

NOV
18
2014

Punti segnati

BERTOLUZZA DAVIDE 7
TRIVARELLI GIACOMO 0
CASAGRANDE DANIELE 12
LUCCHINI DANIELE 12
JAN JOSOL 5
MOSNA MATTEO 14
GAMBINO LORENZO 2
ZAMPIERO ERMANO 2
PERENZONI LUCA 2

Commento:
L’andata del primo derby trentino contro gli “universitari” del Cus Trento si gioca il giorno 18 novembre tra le mura amiche.
Squadra molto forte e preparata sia sull’aspetto tecnico che su quello fisico, il Cus, guidato da coach Eglione, è una delle candidate favorite alla vittoria finale.
Da segnalare alcune assenze importanti in entrambe le compagini, per noi i convocati sono 9 e le assenze di Bertotti e Valer sono indubbiamente rilevanti, non da meno però l’assenza di Bodini nelle fila avversarie, forti comunque di 11 elementi da poter schierare in campo.

Il primo quarto ci trova pronti e grazie all’esperienza dei nostri veterani, Mosna e Casagrande, e ad una buona difesa riusciamo a finire in vantaggio di un punto, subendone 16.
Già alla fine del primo quarto si intuisce che il gruppo più giovane e inesperto della squadra non riesce purtroppo ad entrare in partita, l’aggressività avversaria fa patire e non poco i nostri giovani. Nonostante questo, il gruppo composto da Mosna, Casagrande e Lucchini continua a farsi sentire sotto canestro con buone giocate individuali, la squadra è tutta sulle loro spalle e a fine secondo quarto il tabellone segnapunti dice che la partita è viva e promette bene: 33 a 35.

Dopo la consueta chiacchierata in spogliatoio con il coach, i giovano provano a svegliarsi un po’, purtroppo senza successo visto che al rientro in campo si assiste ad un assolo del Cus che domina in entrambe le parti del campo mandando in completa confusione tutti sistemi di gioco dei nostri, un quarto giocato veramente sottotono ci penalizza moltissimo e ci punisce con un parziale di 20 punti subiti contro i 4 realizzati settando il punteggio sul 37 a 55.

Nell’ultimo quarto la squadra ospite è un po’ più rilassata e coach Eglione decide di far giocare i giocatori un po’ meno esperti, la nostra pressione riesce a farli spaventare avvicinandoci rapidamente alla parità con buone palle rubate e buone giocate in velocità con Josol. Decidendo di non rischiare troppo l’allenatore avversario decide di inserire nuovamente 3 giocatori esperti che riescono a condurre la partita fino al 56 a 65 finale.

A fine partita, guardando il referto, non si può non constatare che è mancata aggressività nell’attaccare il canestro come riportato dalla voce TIRI LIBERI che recita un miserissimo 1 su 3.
Da segnalare l’esordio con punti del giovane U19 Zampiero Ermanno e l’ottima prestazione dei nostri BIG THREE: il capitano Matteo (Parker) Mosna (14 pt), il nostro Daniele (Ginobili) Lucchini (12 pt) e la nostra torre Daniele (Duncan) Casagrande (12 pt).
In attesa del resto dei San Antonio Spurs, noi continuiamo ad allenarci duramente.

Alla prossima.
Lorenzo Gambino

Cus:Seck 0 Rocco 0, Zini 3, Sissa 8, Parise 2, Berti 14, Bjedic 6, Porfido 15, Zago, Agostini 6, Ciotoli 11.

Tiri da 3: Gardolo 3 (1 Lucchini, 1 Josol, 1 Bertoluzza) Cus 3 (1 Berti, 1 Zini, 1 Porfido)

Tiri liberi: Cus 6/11, Gardolo 1/3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.