FINALE!

Nonostante un cammino molto tortuoso, intenso e talvolta altalenante(vedi le ultime gare di regular season), la prima squadra della nostra società, centra il secondo obiettivo stagionale (il primo, la qualificazione ai playoff, raggiunto da tempo) aggiudicandosi la serie contro la formazione meranese di coach Schulderbacher e dunque approdando alle finali regionali.

 

Vediamo con ordine l’andamento della combattuta semifinale(B) del campionato regionale di Serie D:

  • GARA 1 – Sin da gara 1 si capisce istantaneamente il motivo per cui entrambe le squadre stiano disputando questa importante fase del torneo.Le squadre mettono sul parquet tanta determinazione e tanta intensità, le quali permettono di assistere ad un incontro molto coinvolgente. A prevalere, dopo alcuni fraintendimenti in collaborazione tra personale al tavolo è la squadra di coach Tomazzolli per 69-65, nonostante il ricorso degli ospiti, verificatosi successivamente rigettato da parte dell’ Ufficio gare FIP.

    Miglior giocatore dell’incontro un enorme ed immarcabile Valer, autore di 24 punti e tanta fisicità all’interno del pitturato.

  • GARA 2 – Essendo questa una serie al meglio delle 3 gare, il Charly Merano diviene immediatamente costretto a vincere gara 2 tra le mure di casa per non soccombere prematuramente alla formazione testa di serie.L’incontro disputato alla palestra Segantini inizia nel migliore dei modi per Gardolo, che al termine dei primi 20’ di gioco conduce con uno scarto di ben 11 punti.

    La reazione dei canguri non si fa attendere e trascinati dal giovane playmaker Guidoboni, autore di 25 punti, riescono a rimontare la formazione ospite fino a condurre al termine del terzo periodo.

    Nell’ultimo quarto si decidono le sorti di un’intera stagione e dunque la partita si incendia. Gardolo, grazie a 2 triple di Lucchini(22 per lui al termine della gara) ed 1 di Gambino, riesce a recuperare il gap precedentemente subito. Nonostante ciò, tutto si rivelerà inutile poichè la compagine meranese mantiene i nervi saldi e grazie ad una penetrazione di Bottonelli e ad una tripla di Guidoboni sul finale riescono a strappare il pass per la decisiva gara 3 di domenica 8 maggio a Gardolo. L’incontro termina 68-64, esattamente come in gara 1, +4 per la squadra vincitrice.

  • GARA 3 – Finalmente eccoci giunti nella decisiva gara 3!Da questa partita uscirà l’avversaria che andrà ad affrontare la Virtus AltoGarda, che si è assicurata la finale grazie alla doppia vittoria(in altrettanti incontri) conquistata contro il San Marco Rovereto.

    Per intendere l’importanza della gara, basta osservare il numero dei sopraggiunti a sostenere la squadra; inoltre è possibile seguire l’incontro dal cosiddetto “parterre”, il quale rende l’insieme molto più avvincente rispetto al solito.

    L’inizio di partita è illuminante per la squadra di casa che chiude il primo periodo 16-7, nel quale splende Gambino, autore di ben 11 dei 16 punti complessivi.

    Il secondo quarto annota la timida rimonta dei canguri che affrontano Gardolo con i muscoli e mantengono accese le speranze di rimonta, 29-23 dopo 20’.

    Ci si dovrebbe aspettare una veemente spinta della compagine avversaria, invece è Gardolo a spingere con grande determinazione e a chiudere anticipatamente la gara, portandosi sul 46-30 al suono della terza sirena.

    Il quarto periodo è essenzialmente un pro forma perché la gara non ha altro da aggiungere e dunque coach Tomazzolli può far ruotare i suoi giocatori.

    MVP indiscusso, un monumentale Gambino, che sigla 23 punti e domina in entrambi i lati del campo.

Non riesco a trovare un giocatore che ha demeritato in questa serie, il che significa che la squadra è ben collaudata ed ogni giocatore conosce il proprio ruolo all’interno di essa.

Adesso massima concentrazione per le finali, che saranno disputate al meglio delle 5 partite, nelle quali Virtus AltoGarda potrà contare sul fattore casa per le prime 2 gare, per poi tornare a Gardolo per gara 3 ed eventuale 4. Infine eventuale gara 5 sarebbe a Riva del Garda.

Tutti noi tifosi non vogliamo cessare di sognare e crediamo alla conquista della C2.

Forza Gardolo!

Roby, U18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.