Gardolo 54 – Europa Bz 60

MAR
16
2017

Punti segnati

BERTOLUZZA DAVIDE 3
SCAGLIARINI GIOVANNI 6
ZAMPIERO ERMANNO 3
ANGELINI PIERO 2
DALLABETTA MICHAEL 2
BALAARA ANGELO 11
SAVOIA MAURO 20
LAZZAROTTO TOMMASO 0
RIZI GIOVANNI 4
PERENZONI STEFANO 0
SPAGNOLO THOMAS 1
DELLAI MATTEO 2

Commento:

Sfuma nel finale per i gardoloti la possibilità di battere l’Europa Bolzano. Peccato perchè si poteva chiudere nel migliore dei modi un periodo che ha visto la squadra affrontare, tra Serie D e Under 20, 6 partite in 12 giorni. Al via gli ospiti si portano sul 0-6, ma la conclusione dalla lunga distanza di Bertoluzza accende il Gardolo che riesce a chiudere avanti il primo quarto 16-15, grazie a 11 punti di uno scatenato Savoia. Nella seconda frazione sono i canestri di Balaara e Scagliarini e una buona difesa di squadra, che limita i lunghi altoatesini, che permettono al Gardolo di allungare al 32-28 alla pausa lunga. Al ritorno dagli spogliatoi i gialloblu tengono alta l’intensità difensiva e con alcune giocate riescono ancora ad allungare nel punteggio. Nell’ultimo quarto però il Gardolo perde lucidità, fatica contro la difesa a zona ospite, tiri sbagliati e palle perse permettono agli ospiti di tornare in partita e portarsi in vantaggio a 3 minuti da termine. Gardolo non ha più l’energia necessaria per ribaltare il match e l’Europa passa 54-60. Ora due settimane di pausa prima di affrontare le ultime partite prima dei playoff.

Parziali:
16-15, 32-28, 47-40, 54-60

Europa: De Castro 5, Kemenater, Basile 17, Santangelo 4, Giuliani 11, Busato 2, Marcon 10, Unechenskyi 11. All.Capon

Tiri da 3 punti:
Gardolo 10: Savoia 6, Scagliarini 1, Bertoluzza 1, Zampiero 1, Balaara 1.
Europa 3: giuliani 2, De Castro 1.

Usciti per falli: De Castro

Continue reading “Gardolo 54 – Europa Bz 60”

Villazzano 57 – Gardolo 79

MAR
12
2017

Punti segnati

BERTOLUZZA DAVIDE 7
SCAGLIARINI GIOVANNI 8
ZAMPIERO ERMANNO 0
ANGELINI PIERO 5
DALLABETTA MICHAEL 9
BALAARA ANGELO 11
SAVOIA MAURO 14
RIZI GIOVANNI 0
PERENZONI STEFANO 0
SPAGNOLO THOMAS 0
SISSA GIANMARIA 25

Commento:

Gardolo vince nella terza partita della fase orologio in casa del Villazzano. Dopo un primo quarto di studio terminato 14-18, nel secondo periodo Gardolo ha in mano il pallino del gioco: grazie a 5 punti di Scagliarini e a una tripla di Sissa gli ospiti tentano l’allungo, ma troppe palle perse e molti errori dalla lunetta, permettono ai padroni di casa di rimanere a contatto andando alla pausa lunga sul 30-36. Al ritorno in campo Villazzano trova il -3, ma i gialloblu riescono a portarsi in doppia cifra di vantaggio grazie alle conclusioni di Sissa e Savoia e al buon lavoro difensivo di tutta la squadra. Nei minuti finali del quarto i gialloblu hanno un calo di concentrazione e regalano alcuni palloni agli avversari e concedono tiri facili: i padroni di casa ringraziano e con alcune conclusioni dalla lunga distanza tornano sul -6. Nell’ultimo quarto i gardoloti ricominciano da una buona difesa e un attacco più fluido: due bombe di Bertoluzza e Savoia permettono di allungare, il lavoro nel colorato di Balaara, i canestri di Sissa e Dallabetta e la bomba di Scagliarini chiudono la partita. Nei minuti finali il divario si amplia ulteriormente fino al 57-79.

 

Parziali:
14-18, 30-36, 48-54, 57-79

Villazzano: Maggipinto, Chisté 2, Bianchi, Bottaro 20, Silvani 9, Borga 4, Dario 8, Frizzi 2, Pasin 12, Ciferni, Calliari, Conradi. All.Ravagni

Tiri da 3 punti:
Gardolo 7: Savoia 2, Scagliarini 2, Angelini 1, Sissa, Bertoluzza.
Villazzano 8: Bottaro 4, Pasin 2, Silvani 2.

Usciti per falli: nessuno

Continue reading “Villazzano 57 – Gardolo 79”

Gardolo 73 – Audace Pergine 56

MAR
10
2017

Punti segnati

BERTOLUZZA DAVIDE 0
SCAGLIARINI GIOVANNI 15
DELLAI MATTEO 2
ZAMPIERO ERMANNO 0
ANGELINI PIERO 2
DALLABETTA MICHAEL 6
BALAARA ANGELO 5
SAVOIA MAURO 15
LAZZAROTTO TOMMASO 6
RIZI GIOVANNI 2
SPAGNOLO THOMAS 2
SISSA GIANMARIA 19

Commento:

Gardolo vince in casa contro l’Audace Pergine, grazie a una buona prestazione di tutta la squadra. Gardolo avanti fin dai primi minuti, con un attacco più fluido rispetto alle ultime uscite. La prima frazione termina 19-13, con il canestro sulla sirena di Dallabetta. Nel secondo quarto i gardoloti continuano a condurre il match senza però far fruttare al meglio il buon lavoro difensivo; due triple di Savoia permettono di allungare e chiudere alla pausa sul 32-23. Al ritorno in campo i canestri di Sissa, Savoia e Scagliarini trascinano i gialloblu oltre la doppia cifra di vantaggio, grazie anche a una difesa che limita l’attacco dei valsuganotti. Nell’ultima frazione i padroni di casa arrivano a toccare il +20, Pergine non molla, allunga la difesa e recupera qualche punto dalla lunetta. Gardolo non si scompone e con qualche buona giocata fissa il punteggio sul 73-56 finale.

Parziali:
19-13, 32-23, 48-35, 73-56

Audace Pergine: Battisti 8, Piva 6, Filippi, Allen 5, Betti 2, Roccabruna 10, Mosna 16, Bertotti 5, Casagranda 2, Pederzolli, Gjonaj 2. All: Delibori

Tiri da 3 punti:
Gardolo 7 (Savoia 4, Scagliarini 2, Balaara 1)
Pergine 2 (Mosna 1, Bertotti 1)

Usciti per falli: Dallabetta

Gardolo 68 – Charly Merano B 66

FEB
23
2017
Punti segnati

ROSSI LUCA 0
DELLAI MATTEO 23
TANI EUGENIO 6
VERONESI FABIO 2
BUFFA ROBERTO 12
OSELLO DAMIANO 6
AMBROSI GIOVANNI 6
CLAUS CHRISTIAN 11
TITON JULIAN 2
PANIZZA LUCA 0
Commento:
Vittoria al cardiopalma quella conseguita dai ragazzi U18 di Marco “Rizzo” Paoli, i quali al termine di una partita gravosa dal punto di vista fisico e mentale prevalgono sulla giovane compagine meranese allenata da Coach Schulderbacher.

Dopo un intenso riscaldamento e un breve ma conciso discorso di apertura, le due squadre sono pronte per scendere in campo al fine di dare il via alla 2a giornata della seconda fase del campionato regionale U18.

Gardolo schiera il collaudato quintetto iniziale composto da Ambrosi in cabina di regia, Dellai in veste di tiratore, le due ali Buffa e Osello e il centro di razza Panizza.

Dall’altra parte del parquet Merano entra in campo con Lorenzi, Reolon, Cinus, Golinelli e Zambarda.

A questo punto la partita può finalmente iniziare.

L’analisi della partita:

Trascinata offensivamente da Buffa e Dellai e difensivamente da Ambrosi e Osello, Gardolo infila un parziale di 10-0 nel corso dei primi 4’ di gioco che consente alla squadra di ottenere maggiori certezze ambo i lati del campo nonché ridurre l’entusiasmo della compagine avversaria.

Al rientro in campo dal timeout chiamato dalla panchina meranese, la partita si equilibra in modo significativo in confronto all’inizio scioccante inferto dai padroni di casa ai canguri, ma la pressione di Gardolo rimane incessante tanto da chiudere il primo parziale sul 18-11.

Nel corso del secondo quarto i canguri, trascinati da capitan Lorenzi e Cinus, sistemano il risultato, tanto da portarsi in alcune occasioni in vantaggio. D’altro canto Gardolo pur soffrendo terribilmente le incursioni di Lorenzi, riesce a rispondere colpo su colpo, terminando il parziale 15-19.

Le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 33-30 in favore dei ragazzi di Gardolo.

Nel corso del terzo quarto si possono rilevare tre partite all’interno dei 10 minuti di gioco. L’inizio è prettamente in favore di Charly Merano, la fase centrale è contraddistinta dalla rimonta gardolota, mentre l’ultima fase rappresenta il tentativo di allungo da parte della compagine ospite e la contro risposta grintosa dei padroni di casa. A questo punto della gara il tabellone luminoso del Centro sportivo Trento Nord segna 48-50; in altre parole, una partita priva ancora di vincitore e tutta da vivere per i numerosi tifosi accorsi al palazzetto.

Come successo nel corso dei precedenti 30 minuti di gioco, anche nel corso dell’ultimo e decisivo parziale le due squadre danno in scena un confronto botta e risposta, nel quale verosimilmente la squadra che commetterà meno errori si aggiudicherà la vittoria della partita.

Al 39’ il tabellone luminoso segna 63-63.

A questo punto viene fischiato un fallo in favore dei canguri, in cui Lorenzi fa registrare un 1/2 dalla lunetta, lasciando spazio alla possibilità di sorpasso da parte dei padroni di casa.

Dopo una serie di errori dal campo, a 17” dal termine, Osello subisce un fallo e mantenendo i nervi saldi, segna un preziosissimo 2/2 dalla lunetta che permette a Gardolo di portarsi sul +1.

La risposta dei canguri non si fa affatto attendere: grazie ad una rimessa veloce, Lorenzi scardina la difesa gardolota, infilando un appoggio che vale il +1 dei canguri, quando ancora mancano appena 9” al termine.

Come recita il celebre detto popolare “la speranza è l’ultima a morire”: coach Paoli, pur esortato da alcuni interpreti, decide di non chiamare il suo ultimo time out a disposizione, scegliendo dunque di ripartire con una rimessa da sotto canestro. La sua scelta alla fine si rivela vincente.

La rimessa viene effettuata da Claus, il quale fornisce ad Ambrosi il compito di oltrepassare la metà campo difensiva. Quest’ultimo scarica il pallone ad Osello, il quale grazie ad un’ottima visione di gioco, ruota perfettamente il perno servendo il non marcato Dellai, il quale con appena 1” da giocare, senza pensarci due volte fa partire una traiettoria dalla linea dei 3 punti che si infila nel canestro, facendo esplodere di gioia la panchina.

Coach Schulderbacher chiama immediatamente time out in modo da disporre della rimessa dalla tre quarti campo offensiva. Pur con una forte pressione difensiva, Lorenzi, autore di una prestazione mostruosa da 38 punti, riesce a ricevere e tirare ma il suo tentativo si spegne sulla parte più sommitale della retina, regalando così il successo alla formazione locale.

La partita si conclude 68-66.

Complessivamente buona prestazione della squadra, la quale ha saputo soffrire nel corso della gara e ha saputo estrapolare tutta la determinazione e la voglia di vincere negli attimi decisivi dell’incontro. Permangono lacune in particolar modo dal punto di vista difensivo ma senz’altro la squadra, anche grazie alla visione delle riprese, proseguirà a lavorare con lo spirito giusto nel corso delle sedute in palestra.

Singolarmente grandissima prestazione del capitano Dellai, autore di 23 punti e del canestro decisivo. Buone prestazioni per Buffa, sebbene all’occorrenza passivo in fase difensiva ma autore comunque di 12 punti, Osello, meno preciso del solito in fase offensiva ma indispensabile in fase difensiva, e del giovane Claus, oltre alla buonissima regia di Ambrosi.

Prossimo appuntamento, lunedì 6 marzo presso la Palestra della scuola media Fermi di Bolzano, nella quale affronteremo US Piani.

Fino alla fine forza Gardolo!

Roby.

Charly Merano B: Battisti NE, Reolon, Cinus 17, Erschbaumer NE, Giaquinta, Zambarda 4, Lorenzi 38, Receku NE, Bonanno, Ndiaye NE, Golinelli 7. All. Schulderbacher.

Tiri da 3: Gardolo: 2 (2 Dellai), Charly Merano B: 7 (6 Lorenzi, Cinus)

CHARLY MERANO A 79 – GARDOLO 76

FEB
18
2017
Punti segnati

ROSSI LUCA 2
DELLAI MATTEO 24
TANI EUGENIO 7
BUFFA ROBERTO 5
OSELLO DAMIANO 14
AMBROSI GIOVANNI 9
CLAUS CHRISTIAN 8
TITON JULIAN 7
PANIZZA LUCA 0
Commento:
Prima sconfitta stagionale per i ragazzi U18 di Marco “Rizzo” Paoli, i quali pur disputando una partita ad alta intensità e ben interpretata sia dal punto di vista tecnico che fisico, escono sconfitti di misura sul difficilissimo campo quale la Palestra Segantini di Merano.

Questa partita rappresenta l’inaugurazione della seconda fase del Campionato regionale U18 nonché lo scontro tra la prima classificata in Trentino (Gardolo) contro la prima classificata dell’Alto Adige (Charly Merano A).

Di seguito l’analisi della partita: Il primo periodo, iniziato con la palla a due vinta da Panizza, è generalmente a sfondo della squadra ospite, la quale grazie ad un buona concentrazione difensiva e ad una precisa di trama di gioco offensivo si assume le redini dell’incontro, portandosi sul +5 al termine dei primi 10’ di gioco. Parziale: 18-23.

Nel secondo quarto invece, complice una non sempre adeguata attenzione a rimbalzo, i canguri amministrano meglio ogni singolo possesso offensivo, trovando spazi per far male alla difesa gardolota e trascinata dalle triple di Cominelli e dai canestri di Beltrami si accingono nella rimonta. D’altro canto Gardolo, trascinata da Dellai e Osello risponde colpo su colpo e al termine del periodo il tabellone luminoso segna 37-41.

Dopo un intenso discorso negli spogliatoi, al rientro sul parquet Gardolo sembra aver recepito a pieno le direttive di coach “Rizzo” ma il vantaggio accumulato nel primo tempo risulta essere vano a causa della serie di penetrazioni e scarico della formazione locale, la quale si porta ripetutamente in vantaggio per poi terminare il periodo sul 58-58.

A questo punto della gara, con 10 minuti ancora da giocare, tra le due compagini regna un equilibrio totale.

Al 36’ minuto, il punteggio è 73-65 a favore dei locali ma Gardolo, consapevole di poter ancora dimostrare di meritare la vittoria non si intimidire e grazie alle triple di Dellai risucchia il gap fino ad arrivare a -3 con ancora 9” da giocare.

Ecco che improvvisamente la partita si accende.

Da una rimessa sotto canestro battuta dai canguri avviene una palla rubata da parte di Ambrosi, il quale senza pensarci due volte penetra e in un attimo segna i due punti che valgono il -1.

Coach Corinaldesi chiama immediatamente time out in modo da beneficiare del possesso a partire dalla tre quarti campo offensiva; coach Paoli invece, ordina naturalmente di commettere un fallo sistematico in modo da permettere ai locali di tirare i liberi e sperare ancora nell’aggancio o addirittura nel sorpasso.

Merano, pur allo scadere dei 5 secondi a disposizione riesce a far ricevere il pallone costringendo Gardolo a fermare immediatamente l’azione. Il fallo viene fischiato a tempo scaduto e dunque Merano si presenta in lunetta conscia di aver già vinto la gara. Quaresima fa registrare un 2/2 e la partita si conclude 79-76 in favore della compagine di casa. Generalmente buona prestazione della compagine gialloblù, la quale ha saputo tenere testa nel corso dell’intera partita ad una formazione di maggior esperienza e da un tasso tecnico molto elevato. Sicuramente nel corso degli allenamenti a venire, la squadra lavorerà sulle situazioni in cui ha peccato, in modo particolare sulla copertura del lato debole nonché lato forte. La certezza è che la squadra ha interpretato con lo spirito giusto questa partita, dando sfoggio della propria forza e dimostrando di potersela giocare con qualsiasi compagine.

Singolarmente, grande prestazione del capitano Dellai, autore di 24 tra i quali risaltano le quattro triple che hanno permesso a Gardolo di restare a galla nel corso del secondo tempo. Prestazione significativa anche per Osello, autore di 14 punti e un contributo notevole in fase difensiva, Tani e Titon, autori entrambi di 7 punti e di un ottimo approccio alla partita.

Prossimo impegno, giovedì 23 febbraio alle ore 19.30 presso il Centro Sportivo Trento Nord di Gardolo, nel quale affronteremo l’altra compagine meranese, ossia il Charly Merano B.

Vi aspettiamo numerosi al fine di sostenere la squadra, forza Gardolo!!!

Roby.

Charly Merano A: Cominelli 25, Bartola 9, Tirello 10, Stefanovich 10, Quaresima 7, Beltrami 11, Berrera 5, Catibog NE, Zerbini. All. Corinaldesi.

Tiri da 3: Charly Merano A: 5 (4 Cominelli, Tirello), Gardolo: 6 (4 Dellai, Titon, Tani)

Gardolo 63 – Belvedere Ravina 60

FEB
19
2017

Punti segnati

BALDO MIRKO 10
BOSETTI MICHELE 12
DALLAPICCOLA LUCA 3
PERINI ALVISE 2
STENICO CRISTIAN 2
SACCOMAN LORENZO 7
DALPIAZ LUCA 2
VALER ALESSANDRO 5
DALLABETTA DANIEL 18
TESTONI MIRKO 2

Commento:
Partita da ricordare, questa! E verrà ricordata senza troppa fatica non solo da noi giocatori, ma anche dal fortunato pubblico che si è visto testimone di uno spettacolo raro.

Procediamo con ordine: la partita vede scontrarsi i gardolotti, belli carichi dopo la convincente vittoria in quel di Arco, che ospitano la capolista Ravina, che ha la curiosa abitudine di vincere tutte le partite (con un’unica eccezione, guarda caso contro i nostri Under 20).

La partita fatica molto a prendere una direzione precisa, le squadre lottano su ogni singolo pallone e ci sono continui sorpassi e controsorpassi, con un ritmo sempre sostenuto e apprezzato dal pubblico citato poc’anzi.

Alla pausa lunga il punteggio è in perfetto equilibrio 27 – 27.

Nel secondo tempo mettiamo il naso avanti e iniziamo a costruire un discreto vantaggio che sembra possa essere gestito fino alla fine.

Iniziamo l’ultimo quarto avanti di 7 lunghezze, vantaggio che rimane più o meno immutato fino a 2 minuti dalla fine, quando, probabilmente già certi di aver vinto, ci siamo dimenticati di che squadra stavamo affrontando e, per colpa di un paio di distrazioni, ci troviamo a 20 secondi dalla fine con un vantaggio di 3 punti. Con la palla in mano agli avversari.

La scelta è quella di difendere con intensità ma senza fare fallo e tale scelta sembra ripagare, tant’è vero che a 10 secondi dalla fine gli avversari ancora non sono riusciti a creare una situazione comoda per tentare il pareggio. Se non fosse che a 8 secondi dallo scadere il loro lungo faccia partire una preghiera da oltre l’arco che dopo essere beffardamente rimbalzata sul tabellone si insacca nella retina del canestro.

Pari 60 – 60.

A 6 secondi dalla fine.

6 secondi che però, come tutti sanno, nella pallacanestro sono più che sufficienti per vincere una partita. E per nostra fortuna il nostro Daniel “Larry Bird” Dallabetta lo sa bene e senza pensarci due volte, appena ricevuto il pallone in attacco, scocca in modo solo apparentemente rocambolesco un tiro dalla bellezza stordente che non può avere altra destinazione che il fondo della retina.

Un tiro che significa vittoria ma soprattutto un messaggio all’intero campionato: Gardolo c’è!

Gardolo 68 – Villazzano B 38

FEB
03
2017

Punti segnati

ROSSI LUCA 6
DELLAI MATTEO 10
TANI EUGENIO 6
VERONESI FABIO 10
BUFFA ROBERTO 11
OSELLO DAMIANO 11
AMBROSI GIOVANNI 0
CLAUS CHRISTIAN 6
TITON JULIAN 2
SANTONI EDOARDO 6
BALDESSARI PIETRO 0

Commento:
Decima vittoria in altrettante gare ed imbattibilità conseguita per i ragazzi di Marco “Rizzo” Paoli, i quali pur non disputando la miglior prestazione stagionale, prevalgono notevolmente sulla compagine avversaria.

Nel corso del primo quarto, Gardolo non sfrutta a pieno gli spazi concessi dalla squadra ospite e fatica a rimpinguare lo scarto, costituito da un misero +5.

Sulla stessa traccia del primo parziale, Gardolo predilige attacchi individuali alla solita collaudata transizione, mentre Villazzano risponde colpo su colpo, per un punteggio di 31-23 al termine dei primi 20’ minuti di gioco.

Al rientro dagli spogliatoi, dopo una fervente strigliata di coach Paoli, Gardolo riprende in mano l’incontro ma non riesce a scappare nel punteggio secondo quelle che sono le aspettative. 46-32 dopo 30’.

Soltanto nell’ultimo periodo di gioco, Gardolo riesce a trovare l’equilibrio giusto, spingendo forte nelle ripartenze e chiudendo nel migliore dei modi la propria area.

L’incontro termina 68-38.

Complessivamente come già scritto nel prologo dell’analisi, non la migliore prestazione per atteggiamento ed espressione di gioco, ma è comunque notevole come la squadra abbia vinto con un ingente scarto nonostante l’approccio inadeguato alla partita.

Singolarmente da segnalare il ritorno in campo del nostro compagno e personalmente mio carissimo amico Edoardo, il quale tra agosto e gennaio ha vissuto un’esperienza formativa in Cina e da adesso è a disposizione della squadra.

11 punti e 10 rimbalzi per l’MVP Damiano, 11 punti per Roby, 10 invece per capitan Dellai e Fabio.

Assente invece per influenza il nostro centro titolare Panizza, ma presente in tribuna per sostenere la squadra.

Tracciamo adesso le somme di questa prima fase:

Gardolo mantiene l’imbattibilità e si aggiudica la vittoria del girone B, Villazzano A e Rovereto invece conquistano la stessa somma di punti ma per ragioni di differenza canestri prevale la compagine bianco-rossa.

Prossimo incontro il 18 febbraio, quando saremo di scena alla palestra Segantini di Merano, nella quale affronteremo la prima in classifica del girone A, (Charly Merano A).

Per ottenere successo in questa seconda fase la squadra è consapevole del fatto che la caratura fisica ed atletica sarà maggiormente elevata e che dunque dovrà meritarsi con fatica e sudore l’accesso alle final four che assegneranno il titolo regionale del campionato U18.

Fino alla fine forza Gardolo!

Roby

Villazzano B: Dorigatti, Piccolotto , Sebastiani 5, Rubino 2, Boccalini , Maccani 12, Valla 6, Chiarani 7, Cunial 2, Lunardelli 1, Amorth 3. All. Bertoldi.

Tiri da 3: Gardolo 0, Villazzano B 1 (Chiarani).

Gardolo 46 – Piani Junior 63

FEB
11
2017

Punti segnati

BERTOLUZZA DAVIDE 0
SCAGLIARINI GIOVANNI 7
DELLAI MATTEO 6
ZAMPIERO ERMANNO 0
ANGELINI PIERO 6
BALAARA ANGELO 9
SAVOIA MAURO 10
LAZZAROTTO TOMMASO 2
PERENZONI STEFANO ne
TACCONI GIOVANNI 0
SPAGNOLO THOMAS 2
SISSA GIANMARIA 4

Commento:

Gardolo sconfitto in casa dai Piani Junior, primi in classifica nel campionato di Serie D. I gardoloti partono forte chiudendo il primo quarto 16-11, grazie a una difesa intensa e un attacco che trova buone soluzioni. Nel successivo quarto la partita è equilibrata, gli ospiti riescono a impattare nel punteggio, con il Gardolo che ha da recriminare per i tanti canestri e tiri liberi sbagliati. Si va alla pausa lunga sul 28-28. Al ritorno in campo Bolzano scava il vantaggio decisivo, andando a +10, Gardolo fa fatica soprattutto in attacco, dove si perde lucidità e ci si affida a difficili soluzioni personali. Nell’ultima frazione gli sforzi dei padroni di casa portano al -6 a 4 minuti dal termine; qui finiscono però le energie fisiche e mentali dei gialloblu, con i primi in classifica che dilagano fino al 46-63.

Parziali:
16-11, 28-28, 36-45, 46-63

Piani Junior: Meneghini 8, Fox, Moretti Marco 5, Lombardi 2, Antonelli 2, Bazzan 18, D’Alessandro 3, Moretti Matteo ne, Braghin 11, Pizzo 9, Dwomo 1, Ferrari 4. All: Trisolini

Tiri da 3 punti:
Gardolo 5 (Savoia 2, Dellai 2, Angelini 1)
Piani Junior 4 (Bazzan 2, Meneghini 1, Braghin 1)

Usciti per falli: nessuno

Virtus Altogarda Junior 50 – Gardolo 67

FEB
09
2017

Punti segnati

BALDO MIRKO 4
BOSETTI MICHELE 8
DALLAPICCOLA LUCA 1
PERINI ALVISE 7
STENICO CRISTIAN 1
SACCOMAN LORENZO 15
DALPIAZ LUCA 18
VALER ALESSANDRO 6
DALLABETTA DANIEL 1
TESTONI MIRKO 4

Commento:
Lasciamo Virtus Altogarda (Riva) per andare dalla Virtus Altogarda Junior (Arco) in un campo dove nel corso degli anni si sono consumate numerose battaglie sportive. Ad arco si va con la seria volontà di fare una partita degna delle attese, infatti con un’elevata energia e una ritrovata concentrazione usciamo vittoriosi per 67 a 50.

Consci che nulla ci verrà regalato, continueremo a lavorare per raggiungere i posti alti della classifica: quelli che ci spettano!!

Gardolo 56 – Virtus Altogarda 65

GEN
29
2017

Punti segnati

BALDO MIRKO 6
BOSETTI MICHELE 2
DALLAPICCOLA LUCA 1
BERLOFFA RICCARDO 2
STENICO CRISTIAN 6
SACCOMAN LORENZO 8
DALPIAZ LUCA 11
VALER ALESSANDRO 11
DALLABETTA DANIEL 1
TESTONI MIRKO 0
PERINI ALVISE 8
MAZZALAI VALENTINO 0

Commento:
Arriviamo carichi ad una partita da noi molto sentita quella contro virtus altogarda, ma non bastano le buone intenzioni a farci trovare la vittoria, infatti errori banali e nervosismi (5 falli tecnici) ci hanno portato ad una sconfitta 56 a 66 contro una squadra più abbordabile che mai…